Home

Presentazione da parte dell’autore del romanzo “Giovedì”, appena uscito in italiano per i tipi di Ensemble Edizioni. / Predstavitev novega romana Sergia Sozija

————–

Nel romanzo “Giovedì” (Ensemble Edizioni, ottobre 2020) ho volutamente rinunciato alla consueta mia prosa, che d’abitudine tiene alla propria estetica rigogliosa, quasi barocca. Stavolta mi servivano linearità, realismo (sempre “magico” sì, ma senza troppi colori) e soprattutto trama resa ben chiaramente al lettore. Perché?

Ecco. La storia narrata in “Giovedì” è di per sé difficile, costruita al millimetro, recante significati molteplici, sovente combacianti con questioni spaziotemporali e cronologiche; dunque dire tutto ciò con, mettiamo, lo stile del “Menù” (Castelvecchi 2009) sarebbe stato soltanto massacrare la fruizione del tutto, renderlo una scultura magari bella, plastica, composita e variopinta ma priva di senso. In “Giovedì” il senso va di pari passo con l’evolversi degli eventi che la voce narrante protagonista, il sacrestano/sacerdote Aulo Clelio, racconta lungo le pagine a partire dalla prima. A un certo punto, poi, ci sarà una “svolta”. E siccome l’ordine, l’ordine, intendo, generale fra gli elementi di cui è composto è la caratteristica indispensabile e irrinunciabile di un buon romanzo, per evitare il caos ho cercato di limitare al massimo le asperità stilistiche – soprattutto in fatto di lavoro sui sostantivi e i predicati che mi attirano tanto da alterarli e deformarli quasi sempre!

L’argomento su cui intendevo, nel 2010, sviluppare “Giovedì”, infatti, era troppo importante per rischiare di perderlo “strada facendo” a causa del mero divertimento di piroettare e lanciare fuochi artificiali: l’argomento è la natura umana e la Storia etico-morale, culturale e civile dell’Italia, Paese centrale nello sviluppo dell’intera Europa. Spero che i dialoghi, sui quali si imperniano le questioni, siano sufficienti da evitare l’accusa di incompiutezza e al contempo non siano troppo “invadenti” nei confronti degli eventi della trama; una trama che – con i suoi colpi di scena e le sue vicende – spero costituisca la spina dorsale di questo romanzo risalente al 2010.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.