Home

Il leggendario scrittore sloveno che vive a Trieste compie 107 anni oggi, 26 agosto del 2020.

——————

Nato a Trieste nel 1913, a sette anni assisté all’incendio del Narodni dom, sede centrale delle organizzazioni della comunità slovena in Italia – quest’esperienza gli lasciò una tale impronta traumatica che più tardi la descrisse nelle sue opere letterarie. Dopo essere stato inviato a combattere in Libia, si unì alle truppe partigiane slovene (ne parlerà nel romanzo Mesto v zalivu – “Città nel golfo” – che lo renderà famoso). Nel 1944 fu internato in vari campi di concentramento in Francia e in Germania (ne scrive nel romanzo Nekropola, “Necropoli”, tradotto anche in italiano).

Dopo la guerra diventa redattore principale della rivista triestina Zaliv (Golfo) ed è di questo periodo la sua corrispondenza con il dissidente lubianese Edvard Kocbek che costerà cara a quest’ultimo. Nel 1975, infatti, insieme all’amico, importante scrittore anche lui sloveno di Trieste Alojz Rebula, Pahor pubblica il libro “Edvard Kocbek: testimone della nostra epoca” (Edvard Kocbek: pričevalec našega časa) nel quale Kocbek denuncia i crimini post-guerra compiuti dal regime comunista iugoslavo. Di conseguenza, le opere di Pahor vengono proibite e allo scrittore viene proibito di varcare il confine con la Jugoslavia.

Grande democratico e libero pensatore, Pahor è stato tradotto in numerose lingue e ha ottenuto importanti premi, anche internazionali (per es. il Viareggio-Versilia, la Légion d’Honneur francese ecc.). Nel 2008 Fabio Fazio lo ospitò nel suo show televisivo Che tempo che fa, rendendo famosa in Italia la sua storia e opera letteraria nonché il suo romanzo “Necropoli”: nel 2008 gli venne conferito il Premio Resistenza e il romanzo fu eletto Libro dell’Anno da oltre tremila ascoltatori di “Fahrenheit”, il programma in onda su Radio 3. Il Consiglio d’Europa gli ha conferito il titolo di “Cittadino europeo”. Gli è stato assegnato anche il “Premio Letterario Internazionale Alessandro Manzoni – città di Lecco” per la sua autobiografia Figlio di nessuno. È membro dell’Accademia slovena delle Scienze e delle Arti.

Tanti auguri, Professore!

Foto Wikipedia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.