Home

È uscita di recente una raccolta di haiku di Josip Osti, in traduzione di Jolka Milič: Sence kresnic / Ombre di lucciole (presso la casa editrice Pivec, che ha pubblicato altre due raccolte di haiku dello stesso autore). Ne pubblichiamo alcuni, segnalandovi che pochi giorni fa, presso la casa editrice salernitana Casa della Poesia, è uscita la raccolta Nella terra di nessuno / Na nikogaršnji zemlji, sempre in traduzione e a cura di Jolka Milič.

Pred kratkim je izšla zbirka haikujev Josipa Ostija v prevodu Jolke Milič: Sence kresnic / Ombre di lucciole (pri založbi Pivec, ki je izdala še dve zbirki haikujev, Atrij in Majhno pesem). Iz nje objavljamo nekaj haikujev in vas obveščamo, da je pred nekaj dnevi pri založbi Casa della Poesia iz Salerna izšla Ostijeva zbirka Nella terra di nessuno / Na nikogaršnji zemlji, tudi ta v prevodu in uredništvu Jolke Milič. 

Josip Osti-foto Nina Cijan

Koliko jabolk!

Rdečih. Zrelih. Vrste

bodo pred peklom.

 

Quanti pomi!

Rossi. Maturi. Ci saranno

file davanti all’inferno.

 

 

Če bom premaknil

zaveso, bom premaknil

tudi oblake.

 

Se sposto

la tenda, sposterò anche

le nuvole.

 

 

Miłosz je šel po

Evropi s čolnom in

veslom na rami.

 

Miłosz girava

per l’Europa con una barca

e un remo in spalla.

 

 

Bili so časi,

ko so le policaji

brali liriko.

 

Una volta solo

i poliziotti leggevano

poesia lirica.

 

 

Vešči gorijo

krila. Tema se skriva

v njenem srcu.

 

Alla falena

bruciano le ali. Il buio si

cela nel suo cuore.

 

 

Maki na polju,

kot da je po njem tekel

trop ranjenih srn.

 

I papaveri nei campi

come fossero stati percorsi

da un branco di caprioli feriti.

 

 

Črna moka. Čas

melje in pšenico in

mlinarja in mlin.

 

Farina nera. Il tempo

macina il frumento, il mugnanio

e il mulino.

 

 

Kopa se luna.

Mlada. Gola. V mlaki.

Konj stoji. Zmeden.

 

La luna fa il bagno.

Giovane. Nuda. Nello stagno.

Un cavallo sosta. Turbato.

 

 

Metulj na ladji –

admiral med metulji.

Na njej ti in jaz.

 

Una farfalla sulla nave –

l’ammiraglio tra farfalle.

A bordo tu ed io.

 

 

Izgubljen otrok.

Seme glicinije na

asfaltni cesti.

 

Un bimbo perso.

Un seme di glicine sulla

strada asfaltata.

 

 

Skozi krošnje oljk

letijo jate lastovk.

Z juga na jug.

 

Attraverso le chiome degli

alberi volano stormi di rondini.

Da sud a sud.

 

 

Tudi strupena

zelišča z lepoto

zdravijo rano.

 

Anche le piante

velenose con la bellezza

sanano le ferite.

 

 

Govorica barv.

Podnevi. Ponoči. V

morečih sanjah.

 

Linguaggio di colori.

Di giorno. Di notte. Nei

sogni angosciosi.


Nota della traduttrice

Le liriche originali seguono tutte lo schema degli haiku giapponesi, e cioè di tre versi, rispettivamente di cinque, sette e cinque sillabe, ovvero diciassette sillabe in tutto. La traduttrice, per ragioni ovvie, non si è potuta attenere al numero delle sillabe prescritte. Si è limitata pertanto a una sensibile versione, il più possibile fedele al contenuto.

—-

Foto “in copertina” / Naslovna fotografija: Igor Isakovski

Foto nell’articolo / Fotografija v prispevku: Nina Cijan

 

Annunci

One thought on “Josip Osti: haiku

  1. Pingback: Prevodi 2015 / Traduzioni 2015 | La casa di carta - Papirnata hiša

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...