Home

Štiriletni slovenski literarni dogodki na apeninskem škornju / Gli eventi letterari sloveni sulla Penisola negli ultimi quattro anni

Decembra 2014 je laboratorij za znanost in umetnost Ljudmila na portalu Culture.si , namenjenemu spodbujanju mednarodnega sodelovanja, obelodanil interaktivni zemljevid slovenskih kulturnih dogodkov po svetu od leta 2010. Doslej se lahko pohvali s kar 27000 dogodki v 79 državah, na portalu pa je mogoče tudi napovedati tudi prihajajoča gostovanja.

Ker se pri iskanju lahko omejimo tudi na eno samo državo, smo pokukali,  kdaj in kje so se na apeninskem škornju v zadnjih štirih letih mudili slovenski literati. Na http://worldmap.culture.si/#what=Literature&where=Italy smo našli podatke, da je bilo v tem času v Italiji skupaj literarnih 14 slovenskih obiskov. Če krenemo z juga proti severu, najdemo v Rimu tri zadetke, vse iz leta 2014 (Dušan Šarotar na rimski Accademii d’Ungheria, branje pesmi Svetlane Makarovič, večer Borisa Pahorja v knjigarni Feltrinelli), v Bologni prav tako tri, vse na slovitem sejmu otroških knjig v letih 2012 in 2013, na padovanski univerzi gostovanje Andreja E. Skubica leta 2010, v Trevisu Stripburgerja leta 2014, še eno stripovsko gostovanje v Vidmu leta 2011, leta 2013 pa Uroša Zupana na katedri za slovenski jezik. Ko »prispemo« v Trst, z začudenjem najdemo le štiri omembe: leta 2012 predavanje Borisa Paternuja, predstavitev knjige Milice Kravos, praznovanje Pahorjevega stotega rojstnega dneva leta 2013 in še eno stripovsko predstavitev leto zatem.

Ker so predzadnji trije tržaški dogodki potekali v Slovenskem stalnem gledališču in/ali Narodnem domu in se kljub »domači strehi« štejejo za dogodke v tujini, bi bilo smiselno, če bi sestavljavci seznama pridobili popolne podatke iz arhiva obeh tržaških ustanov. Ob Pahorjevem imenu, ob njem pa tudi ob Rebulovem, se na primer spomnimo poročanja časopisov ob njunih pogostih gostovanjih po Italiji (oba sta v preteklih letih dosegla visok jubilej), vendar teh na zemljevidu ne zasledimo. Umanjkajo tudi vsakoletna, zdaj že tradicionalna gostovanja slovenskih avtorjev na festivalu Pordenonelegge itn.

Zdi se, da je Ljudmila zajemala podatke samo iz nekaterih virov (predvsem opazimo premoč avtorjev iz kroga Študentske založbe). Ker pa gre vendarle za zelo velik obseg podatkov, ki naj bi jih zemljevid zajel, in za dejstvo, da gre za delo v nastajanju, projekt pozdravljamo in se veselimo njegovega čimprejšnjega dopolnjevanja.


A dicembre del 2014, il laboratorio delle scienze e delle arti sloveno Ljudmila ha pubblicato sul portale Culture.si , dedicato a stimolare la collaborazione internazionale, una cartina geografica interattiva degli eventi culturali sloveni nel mondo avvenuti dal 2010 in poi. Finora la mappa vanta circa 27.000 avvenimenti in 79 Paesi. È possibile aggiungerci anche degli annunci riguardanti gli eventi a venire.

Siccome il visitatore può limitare la propria ricerca anche a un solo Paese, abbiamo dato uno sguardo su dove e quando gli autori letterari sloveni hanno visitato lo Stivale negli ultimi quattro anni.

Dal link http://worldmap.culture.si/#what=Literature&where=Italy risulta che in questo periodo ci sono state in Italia, nell’insieme, 14 visite di autori sloveni. Partendo dal Sud verso Nord, troviamo tre risultati a Roma, tutti e tre del 2014 (Dušan Šarotar all’Accademia d’Ungheria, la lettura pubblica di poesie di Svetlana Makarovič, la serata letteraria di Boris Pahor alla libreria Feltrinelli), altre tre a Bologna (tutte riguardano le edizioni del 2012 e 2013 della famosa Fiera del libro per ragazzi), la visita di Andrej E. Skubic all’Università di Padova nel 2010, la visita di Stripburger a Treviso nel 2014, a Udine un’altra visita sempre concernente l’ambito fumettistico nel 2011 e la serata letteraria di Uroš Zupan alla Cattedra di lingua slovena. ”Giunti” a Trieste, siamo perplessi di trovare solo quattro menzioni: nel 2012 una conferenza del prof. Boris Paternù, la presentazione di un libro di  Milica Kravos, la celebrazione del centenario di Boris Pahor nel 2013 e un’altra presentazione fumettistica un anno più tardi.

Visto che gli ultimi tre eventi triestini si sono svolti al Teatro Stabile Sloveno e/o alla Casa Nazionale e vengono nonostante il «tetto sloveno» considerati come avvenuti all’estero, sarebbe auspicabile che i compilatori della lista degli eventi culturali si fornissero dei dati completi delle due istituzioni triestine. Sentendo il nome di Pahor e di Rebula (entrambi recentemente hanno festeggiato il compleanno di una venerabile età) vengono subito in mente le loro numerose visite in Italia, documentate dalle testate giornalistiche – visite di cui però purtroppo non troviamo traccia in questa cartina interattiva. Mancano anche le visite, ormai tradizionali ogni settembre, di autori sloveni al festival di Pordenonelegge, ecc.

Sembra che Ljudmila abbia attinto i dati soltanto da alcune fonti (si nota soprattutto la prevalenza di alcuni autori provenienti dal circolo della casa editrice Študentska založba). Ma siccome si tratta di un numero molto alto di informazioni che la cartina dovrebbe contenere e del fatto che questo è un lavoro progressivo, salutiamo questo progetto e ci rallegriamo del suo imminente completamento.

Annunci

One thought on “Geografija gostovanj / La geografia delle visite

  1. Carissimi, Il tempo congiura contro di noi. Devo aspettare ancora un po’ prima di passare da voi. Spero vada tutto bene, A presto, Valentina

    Inviato da iPad

    >

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...