Home

Alìmono è un sogno al contrario: dove gli eroi del mito, svegli dentro una umanissima realtà, cercano ognuno a proprio modo la via di casa. È un’autobiografia mitopoietica, poiché da anni cercavo il modo di mettere ordine nelle stanze di un passato non lontano – eppure trasfigurato dalla lontananza fisica dei luoghi. Ma se qualcuno ci leggesse le infinite speranze e delusioni dei popoli in fuga dalle guerre, dalla povertà, dai soprusi del potere, non sbaglierebbe.
Chiara Catapano

Alìmono1

Maria Nefèli, la nuvola, il fàntasma, vaga tra Oxòpetra e Itaca. Accompagna le voci dei cento e cento ritorni, gli echi nelle vuote case, di chi scoprì, partendo, di non essersi mai allontanato.

Quale inganno, e chi ingannò, in fondo?

Elena2 fu sostituita da un fiato modellato da Era3, per confondere i Greci; e Ulisse, giunto in patria dopo più di cent’anni scorge, attraverso la solitudine, la propria giovinezza ormai inutile. Mai mai siamo partiti, nessuno di noi.

Maria Nefèli è fuoco: il Logos di Eraclito. E nel suo specchio, nelle profondità da lei indicate (nel suo condensarsi fiato nel fiato del mito), tornano a vivere Elena, Medea, Ulisse; si intersecano alla mia biografia come aghi che ricamino un percorso. Questo percorso io indico a chi mi ascolterà. Non sarà giusto o sbagliato; non completamente giusto o sbagliato. Vuole essere una misura con la quale attingere, ognuno a suo modo, dal proprio specchio.

IV

Perdona, giovane barbara creatura, se pronunciare il tuo nome

Ancora mi crea sconforto: perdona la nostra bianca disperazione d’uomini.

Danza sull’amara lingua delle lettere, M-E-D-E-A

senza sforzo l’approssimarsi del dolore.

È come rompersi di guscio deglutito nel becco-pellicano

La tua ombra sul mio capo.

Da questi lidi, partire e tornare sempre da stranieri

Corrompe la natura tua non meno di quella del falco

Che nuota nella luce sopra le nostre teste.

Medea, fil di voce piegato come pallida guancia sulla spalla dell’amato

Perduto,

E sulle carni dei teneri figli,

Andati anch’essi come navigli senza timoniere.

Per come vanno le cose nel solco della vita,

Per come vi si conficcano, eterne:

A questo non troverai rimedio in nessuna religione.

Il tuo corpo è il ciborio che andavi cercando, gli schiavi da liberare i sensi

Prostrati sotto veli di dubbi.

Ci hanno ascoltati tutti gli dei del poeta,

Ascoltati ed esauditi eppure

Brancoliamo esauste nello stesso buio:

Tu ed io, Medea, scortate dalle falangi d’Alessandro

Il cuore afflitto come terra dopo il temporale.

Non comprendiamo il perché certi giorni di così cupa disperazione.


1 Espressione greca, che significa “ahimè”, ma anche “guai a…”.

2 Elena, nel mito raccolto da Euripide per la sua tragedia, fu sostituita da un simulacro di fiato, una nuvola plasmata a sua immagine; quel doppio partì alla volta di Troia, mentre la vera Elena si nascose in Egitto, presso Proteo. I legami con l’Orfismo sono palesi.

3 Era nella tradizione orfica è venerata con il nome di Nephèle, la nuvola.

Annunci

7 thoughts on “Chiara Catapano: Alìmono

  1. Pingback: CRONISTORIA DELLA GENESI DI UNO SPETTACOLO POETICO_ALIMONO | iulamarzulli

  2. Pingback: CRONICLE OF A GENESIS: A POETIC PERFORMANCE_ALIMONO | iulamarzulli

  3. Se ancora non ho scritto su questo cammino poetico di Chiara C. è solo perché gli orli non sono ancora cuciti del tutto, ho ancora fili da mescolare.

    Mi piace

  4. Pingback: ALIMONO_compagni di viaggio | iulamarzulli

  5. Ecco il teaser del film – della durata di venti minuti e in lingua italiana con sottotitoli in inglese – realizzato sul testo di Alimono di Chiara Catapano ed interpretato da Iula Marzulli / Tule si lahko ogledate teaser dvajsetminutnega filma po predlogi pesnitve Alimono pesnice Chiare Catapano in performerke Iule Marzulli (v italijanščini z angleškimi podnapisi):

    Liked by 1 persona

  6. Pingback: ALIMONO_INTERVISTA A CHIARA CATAPANO it | iulamarzulli

  7. Pingback: iulamarzulli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...